Ecopsicologia: natura e connessione

Alberi, terra, foglie, fiori e fiumi ci guideranno per ritrovare la connessione corpo-mente-natura, per rinascere più vivi, più svegli e creativi. 


a cura di Dott.ssa Isabella Ferlini, psicologa e bodyworker

"La sensazione di essere finiti e chiusi in noi stessi è del tutto ingannevole e fonte di sofferenza.
È il tempo, questo, dell’ecologia profonda."
Selene Calloni Williams

La perdita di connessione con l'ambiente naturale viene considerata come una rilevante causa di malessere psichico e l'impegno dell'ecopsicologia diventa quello di favorire la riconnessione con quanto dimenticato, o rimosso dalla modernizzazione, ma che si rivela in realtà estremamente utile per poter governare con umanità e buon senso i traguardi del presente e poter meglio guidare le sfide future.
Grazie al contatto con la natura sperimenteremo l’intima connessione con l’ambiente fisico che ci circonda per placare quella sensazione, a volte solo vaga, non meglio definibile ma tangibile, di “come se mancasse qualcosa”.
Sperimenteremo insieme un “come fare”: come fare a ritrovare e risvegliare quelle risorse interne che indicano il modo di vivere più giusto per ognuno di noi e ci aiutano a risentirci finalmente a casa, felicemente responsabili della nostra vita.
---------------------------------------------------------

Svolgimento : 4 incontri di 1,30 ore ciascuno
il martedì dalle 17.30 alle 19.00 a partire dal 14 maggio

1. “Essere presenti” nella natura, silenziare la mente razionale
2. “Ambiente interno” l’ascolto del corpo, i segnali e i sintomi
3. Intelligenza intuitiva e importanza della percezione
4. L’importanza del movimento dolce e dei ritmi naturali

Iscrizioni entro il 6 maggio - minimo 6, massimo 9 partecipanti
Per iscrizioni tel. o whatsapp 335 5898933 - info@puntodonna.it

Croce Rossa Italiana
Terre des Hommes
Fantariciclando
PHETIT
La guida dei Bambini
Settimana del buon vivere
Oli essenziali
WWF Forli e Cesena